Film da vedere: i film Fantozzi per ridere e passare una bella serata

film da vedere

In questa nuova rubrica, film da vedere, andremo a parlare di una serie di interessanti serie di film per ogni situazione

I film da vedere in questo caso andremo ad analizzare i film Fantozzi che da molti anni ci fanno divertire grazie ad un’umorismo molto fine e pensato. Non si deve pensare che la serie di Fantozzi non solo sono molto divertenti ma c’è sempre qualcosa che sa di venata malinconia e la lotta dell’ultimo impiegato che cerca sia sentimentalmente sia lavorativamente più completo. Poi però c’è il solito Filini che riesce a creare disastri per qualsiasi cosa, vedi per esempio il fantastico cenone di capodanno.

Film da vedere: gli attori principali della serie

Ugo Fantozzi: Paolo Villaggio;

Pina Fantozzi: Milena Vukotic e Liù Bosisio;

Mariangela Fantozzi: Plinio Fernando, naturalmente truccato;

Filini: Gigi Reder.

Film da vedere: i film Fantozzi

  • Fantozzi;
  • Il secondo tragico Fantozzi;
  • Fantozzi contro tutti;
  • Fantozzi subisce ancora;
  • Superfantozzi;
  • Fantozzi va in pensione;
  • Fantozzi alla riscossa;
  • Fantozzi in paradiso;
  • Fantozzi – Il ritorno;
  • Fantozzi 2000 – La clonazione.

Questi sono sicuramente film da vedere perché non solo sono divertenti ma anche ben fatti. E’ necessario tenere presente che i primi nascono come libri sempre sempre di Paolo Villaggio che diventarono in poco tempo grandi successi letterati. Bellissimi tutti i film forse gli ultimi due hanno perso qualcosa dai primi anche se alla fine è abbastanza normale.

Film da vedere: film Fantozzi ma cosa c’è dietro a questi ottimi prodotti?

Come accennato in precedenza, la genialità di Villaggio non sta solo nel creare momenti estremamente esilaranti  ma è riuscito anche ad inserire delle caratteristiche molto importanti che vanno dalla satira alla classe dirigente presentata come persone viziate, senza amore per il prossimo e completamente inadeguate al ruolo che svolgono. Come la contessa Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare e come non dimenticare il professor Ricciardelli. La particolarità di quest’ultimo è la voglia di imporre i film d’avanguardia dei primi del ventesimo.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *