3 film sul rock che non potete perdere

film sul rock

Sono davvero molti i film sul rock perché la musica rappresenta un elemento molto importante della nostra vita

In questo articolo andremo a parlare di tre film sul rock anche se in realtà sono molti di più. Purtroppo non tutti sono molto conosciuti e non di rado c’è la possibilità di vedere un buon film ascoltando la musica che tanto amiamo. Sono

Vediamo i tre film sul rock che abbiamo selezionato da una grande lista che abbiamo creato, non vi preoccupate se non troverete quello che più vi piace perché l’argomento verrà ripreso. Tra i vari film che abbiamo scelto ci sono dei titoli che sono rimasti nella storia e che difficilmente saranno dimenticati:

That Thing You Do!

Non poteva essere il primo della nostra lista dei film su rock perché riesce ad essere una vera e propria opportunità per la storia della musica degli anni 60. Questa pellicola del 1996 creata da Tom Hanks è molto interessante non solo per la trama ma anche perché viene curata molto bene sia per le ambientazioni sia per gli abiti. Si andrà quindi dal Merseybeat al surf rock fino ad arrivare ai gruppi femminili della Motown. La colonna sonora è The Wonders – That Thing You Do!

The Filth and the Fury

Si passa dai suoni suadenti degli anni 60 fino ad arrivare a quelli crudi e spigolosi dei Sex Pistols, la band che ha portato la vera ribellione nelle note. Sicuramente una musica non per tutti ma che è riuscita ad ottenere un grande successo arrivando a diventare una band storica. Si va quindi a parlare di un documentario andando a scoprire il mondo di quel periodo. La canzone associata a questo docu-film è God Save the Queen. Il film è stato girato nel 2000.

 

Jailhouse Rock

Stiamo facendo un altro passo indietro nella storia del rock andando a scomodare questa volta il re, Elvis Presley, con una tra le canzoni più famose di uno dei grandi del rock and roll ovvero  Jailhouse Rock. Uno tra gli elementi più interessanti del film è l’incarcerazione del protagonista, con le iconiche magliette bianche con righe orizzontali nere, perché è proprio in quel periodo che scopre il suo talento per la musica. Ma le vere difficoltà arriveranno quando sarà scarcerato.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *